INSIEME PER UN OBIETTIVO COMUNE - Sito di "In Segni Apprendi"
22516
post-template-default,single,single-post,postid-22516,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,select-child-theme-ver-1.0.0,select-theme-ver-4.6,menu-animation-underline,header_top_hide_on_mobile,wpb-js-composer js-comp-ver-5.5.5,vc_responsive
 

INSIEME PER UN OBIETTIVO COMUNE

banchetto del Proyecto Sol dove si vende manodopera dal Cile

INSIEME PER UN OBIETTIVO COMUNE

Siamo alla Fiera di Forlì, il 25 maggio 19, durante la tre giorni generale dell’Associazione Comunità Papa Giovanni XXIII sul lavoro interiore. L’Ambito Pastorale Sordi è riunito con persone sorde e udenti provenienti da diverse città per confrontarsi sul tema della “Comunità Generativa”. Perché il convegno organizzato dalla CEI non resti solo nella teoria! Piuttosto si inizi a dare passi concreti sulla via della comunità generativa, nello specifico della vita delle persone sorde, e raggiungere insieme un obiettivo comune.

INCONTRO DI CONFRONTO

Questa riunione va oltre la compresenza di persone intorno ad un tema. E’ un incontro che assembla esperienze e progetti futuri, problematiche e sogni. Ci si è ritrovati per raggiungere insieme lo stesso obiettivo, ognuno con la propria specificità.una persona sorda racconta la sua esperienza in lis ai presenti

QUALE OBIETTIVO COMUNE?

L’obiettivo di tutti è l’inclusione nella vita quotidiana: nel lavoro, nella società, nella scuola, così come nell’anzianità. Obiettivo comune è il raggiungimento di riconoscimento e parità di diritti per le persone sorde, in ogni ambito in cui essi vivono.

INSIEME

La parola insieme è stata sicuramente la più usata durante la giornata, perché è insieme che sempre più vanno affrontate le situazioni quotidiane di ogni tipo: dal riconoscimento della LIS, alla lotta contro le discriminazioni culturali e linguistiche, al cercare risposte alle proprie necessità. Ciò che emerge oggi è la necessità di un lavoro coeso tra le diverse realtà territoriali.

Pesaro, Macerata, Rimini, Forlì, Bologna…ogni rappresentante ha arricchito l’incontro con la propria presenza, lavoro e originalità. Abbiamo raccolto così tante riflessioni sogni e progetti.

 

 

L’augurio e la speranza che resta è di camminare insieme, per costruire sempre più una comunità inclusiva e generativa.

No Comments

Post a Comment